Articolo TAP: Come pulire il plexiglass

Come pulire il plexiglass
Se usato per vetrate commerciali o finestre residenziali, l’acrilico (noto anche come plexiglass) offre molti vantaggi rispetto al vetro. Anche se i due possono avere un aspetto simile, l’acrilico è più chiaro del vetro normale e pesa solo la metà, ma è 17 volte più resistente agli urti del vetro tradizionale. Per TAP Plastics l’acrilico è anche facile da tagliare a misura per l’uso in un’ampia varietà di applicazioni in casa, in ufficio e sul posto di lavoro. È possibile mantenere facilmente questa preziosa trasparenza se si sa come pulire correttamente l’acrilico. In questa guida, ti guideremo attraverso il processo di pulizia dell’acrilico in modo che tu possa mantenere le tue superfici acriliche in condizioni eccellenti.

Consigli per la pulizia dell’acrilico
Uno svantaggio dell’acrilico è che è incline all’abrasione, il che significa che devi fare particolare attenzione quando pulisci il tuo acquario, opere d’arte incorniciate o finestre. Prima di iniziare, dovreste anche capire quale tipo di detergente e di panno usare sul vostro acrilico per rimuovere lo sporco, la polvere e le macchie senza segnare la superficie. Basta seguire questi consigli!
– Livelli di sporco: Date un’occhiata da vicino all’acrilico per giudicare quanto è sporco. Questo vi aiuterà a determinare quanto forte sia la soluzione di pulizia che dovete usare. Non c’è altro che uno strato di polvere? Potete usare una bottiglia spray con acqua per pulire l’acrilico. Le macchie e le striature più resistenti possono richiedere una soluzione casalinga di acqua combinata con un detergente non abrasivo. Tuttavia, ci sono alcuni detergenti da evitare.
– Detergenti: Evitare tutti i prodotti di pulizia che contengono alcool, ammoniaca, aromatici e altri abrasivi. L’alcool può causare crepe e microfratture nella superficie dell’acrilico. L’ammoniaca può intaccare la superficie dell’acrilico e lasciarla torbida. La maggior parte dei gradi di acrilico sono suscettibili all’attacco chimico degli idrocarburi aromatici. L’acrilico dissolverà anche composti inorganici come l’acetone, il benzene o il toluene. Dovreste anche stare alla larga dai tradizionali detergenti per vetro, dagli alogeni e dai chetoni.
– Graffi: Come già sapete, le lastre acriliche sono soggette a graffi, il che significa che c’è una buona possibilità che le vostre finestre o superfici in plexiglass siano già graffiate. Non preoccupatevi, usando un po’ di cera per auto, potete tranquillamente rimuovere leggeri graffi superficiali riempiendo temporaneamente il graffio. La vaselina otterrà lo stesso effetto.

TAP ha un video sulla rimozione dei graffi con il nostro sistema Novus.
Pulizia leggera vs. Pulizia pesante
Anche dove non c’è più di un leggero strato di polvere, è necessario prestare particolare attenzione quando si puliscono le superfici acriliche. Usate un panno morbido e pulito fatto di un materiale non abrasivo. Bagnate il panno prima di iniziare a pulire e continuate a bagnare il tessuto e l’acrilico per assicurarvi di non trasferire lo sporco, la polvere e altri detriti ad altre aree dell’acrilico.
Quando si tratta di pasticci difficili, vorrete immergere il panno pulito in acqua e poi aggiungere un detergente non abrasivo (come il sapone per i piatti) al tessuto. Pulire l’acrilico, girando spesso il panno e aggiungendo altro detergente se necessario. Sciacquare lo sporco dal panno prima di aggiungere altro detergente per evitare sbavature o graffi. Quando avete quasi finito, prendete un altro panno pulito, immergetelo in acqua, strizzatelo e lavate via la soluzione. Controllare due volte che non ci siano sbavature prima di impacchettare le provviste!

Pulizia pesante dell’acrilico
In aree ad alto traffico o applicazioni esterne, i vetri e le finestre in acrilico richiedono un po’ più di olio di gomito e detergenti pesanti. Avrete bisogno di un asciugacapelli o di aria compressa, un panno in microfibra privo di lanugine e un detergente acrilico delicato, come Brillianize o Novus #1. Per prima cosa, dovrete rimuovere qualsiasi eccesso di sporco o polvere dalla superficie acrilica. Tuttavia, non si vuole fare alcun contatto secco con la superficie, perché si può macinare quelle particelle nel materiale. Invece, usate un asciugacapelli alla sua impostazione più fredda o qualsiasi aria compressa per pulire la superficie. Tenere il soffiatore ad un angolo di 45 gradi a diversi centimetri dall’acrilico, muovendosi da un lato all’altro e lungo la superficie. Lo stesso metodo può essere usato con una bottiglia spray e acqua.

Una volta che la sporcizia in eccesso è andata, applicare un detergente non abrasivo. Potresti voler fare una prova su una piccola sezione quadrata della superficie all’inizio. Puoi anche fare una soluzione fatta in casa con acqua e sapone per piatti delicato. Usare un panno morbido e privo di lanugine per pulire delicatamente la superficie. Fai attenzione a prendere contatto solo con le porzioni di plexiglass che hanno del detergente su di esse. Quando avete bisogno di essere più scrupolosi, sciacquate il panno, immergetelo in acqua, e tornate sull’acrilico come richiesto.

Nel caso dell’acrilico, dovrete avere a portata di mano un sapone delicato o un detergente, un panno morbido e pulito, e molta acqua tiepida. Applicare il sapone o il detergente al plexiglass con il panno usando solo una leggera pressione o una bottiglia spray. Risciacquare il tessuto con acqua e asciugare la superficie acrilica tamponando con un panno umido o un camoscio. Le macchie difficili di grasso, olio e altro possono essere rimosse usando un detergente di qualità che potete trovare sul sito TAP. Rimuovere qualsiasi pellicola oleosa rimasta pulendo con acqua e sapone per piatti, Brillianize o Novus #1. Ancora una volta, evitare di usare spray per la pulizia delle finestre, detergenti per la cucina, benzina, benzene, tetracloruro di carbonio e diluente per vernici. Per pulire l’acrilico, l’AR di ACRYLITE o lo strato acrilico del GAR di ACRYLITE, potete usare un detersivo liquido e una soluzione dell’acqua.
Con queste limitazioni e punte in mente così come un regime relativamente semplice di pulizia, dovreste potere mantenere tutta la superficie acrilica immacolata per gli anni a venire. Se avete domande su questa guida alla pulizia del plexiglass o volete saperne di più sulla selezione acrilica disponibile alla TAP Plastics, non esitate a contattarci oggi stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *