Come diventare un neuropsicologo

Programmi in evidenza:
Scuola sponsorizzata

Un neuropsicologo è specializzato nel capire come il cervello e il comportamento sono collegati. Disturbi nel cervello possono causare problemi con il comportamento e le capacità cognitive, quindi il neuropsicologo studia questa relazione per fornire al paziente soluzioni ai problemi del mondo reale. (Healthline.com).

Inoltre, il lavoro del neuropsicologo è quello di capire le strutture e i sistemi del cervello, e come influenzano il pensiero e il comportamento. È particolarmente critico per un neuropsicologo capire cosa sta causando un problema con il pensiero quando il paziente ha un disturbo del movimento, come il morbo di Parkinson.

Se sei interessato a una carriera in neuropsicologia, ci vorranno molti anni di studio al college. Quindi, prima di iniziare, esamina le informazioni critiche qui sotto per aiutarti a decidere se vuoi lavorare in questo campo.

Che cos’è la neuropsicologia?

La neuropsicologia è lo studio del cervello, della neurologia, della mente e del comportamento. Questo campo è essenziale per capire come il cervello e il comportamento sono collegati.

Molti problemi del cervello causano disturbi della salute mentale. Come, perché e in che modo è ciò che il neuropsicologo studia. Capire come un disturbo cerebrale influisce sulla salute psicologica significa una migliore diagnosi e trattamenti per il paziente.

È anche fondamentale per escludere problemi cerebrali fisici e altri problemi neurologici quando si elabora un piano di trattamento per una persona con problemi comportamentali o cognitivi. (Betterhelp.com).

Anche le lesioni, le malattie e le patologie del sistema nervoso e del cervello possono influenzare il modo in cui una persona pensa, sente e si comporta. I sintomi che possono segnalare la necessità di un neuropsicologo includono problemi di umore, memoria, apprendimento e disfunzioni del sistema nervoso.

Mentre molti disturbi mentali non indicano alcun problema al cervello, alcune condizioni psichiatriche derivano da danni al cervello o disfunzioni neurologiche. In questi casi, un neuropsicologo può essere richiesto per valutare il paziente.

Alcune delle condizioni psicologiche comuni che un neuropsicologo vede nei pazienti includono:

  • Problemi di apprendimento
  • Disordine da deficit di attenzione
  • Cancro al cervello e tumori
  • Dementia
  • Malattia di Alzheimer
  • Epilessia
  • Disordini da convulsioni
  • Malattie del motoneurone
  • Trauma cerebrale
  • Austismo
  • Concussioni
  • Problemi del cromosoma sessuale
  • Problemi del sistema endocrino

Cosa fanno i neuropsicologi?

I neuropsicologi hanno un livello di formazione più alto di un normale psicologo, che li aiuta a valutare accuratamente i problemi neurologici e fisiologici. Alcune delle aree che i neuropsicologi valutano sono:

  • Focus e attenzione
  • Funzione esecutiva
  • Funzione intellettuale
  • Funzione accademica
  • Valutazione della personalità
  • Velocità motoria, abilità e coordinazione
  • Memoria
  • Parola e linguaggio

I test specifici che i neuropsicologi eseguono sono: (Webmd.com)

  • Test di cognizione: Spiegare come due oggetti sono simili. Per esempio, se ti viene mostrata l’immagine di un cane e di un gatto, potresti rispondere che entrambi hanno due occhi e quattro gambe.
  • Test di comunicazione verbale: Nominare gli elementi mentre l’operatore sanitario li indica. Potresti anche ricevere una lettera dell’alfabeto e dirti di nominare le parole che iniziano con quella lettera.
  • Test motorio: Ti può essere richiesto di inserire dei chiodini in una lavagna con una mano e poi con l’altra. Si possono anche fare test che misurano come l’udito e la vista influenzano la memoria e il pensiero.

Le valutazioni effettuate da un neuropsicologo sono vitali per distinguere e diagnosticare problemi psicologici e neurologici. Per esempio, i disturbi neurologici come la SLA attaccano le cellule nervose nel cervello. Questo disturbo causa problemi che saranno rivelati in una valutazione neuropsicologica. (APA.org).

I neuropsicologi lavorano con un team di professionisti della salute per trattare le persone che soffrono di problemi di salute mentale causati da danni o disfunzioni del cervello. Con un team più ampio, lo psicologo può fornire una visione critica per aiutare la condizione del paziente ad essere più chiaramente compresa.

Il neuropsicologo raccoglie anche informazioni dalle sue valutazioni, le valuta e utilizza i dati per elaborare un piano di riabilitazione e trattamento.

Dove lavorano i neuropsicologi?

La maggior parte dei neuropsicologi lavora in ambienti di cura acuta, dove il loro lavoro si concentra sugli effetti della malattia, del trauma e della chirurgia. Possono anche lavorare in strutture di terapia fisica per fornire cure post-chirurgiche, formazione e supporto a persone che hanno lesioni cerebrali o altre sfide neuropsicologiche. Alcuni neuropsicologi lavorano come consulenti che forniscono testimonianze di esperti in casi giudiziari. (BPS.org.uk).

Quali sono le prospettive di lavoro per i neuropsicologi?

Il mercato del lavoro per tutti gli psicologi è in crescita negli Stati Uniti. Il Bureau of Labor Statistics (BLS) riporta che i posti di lavoro aumenteranno del 14% entro il 2028, il che è molto più veloce della media. La domanda di psicologi è causata da un maggiore bisogno di servizi psicologici nelle scuole, case di cura, centri di salute mentale e agenzie di servizi sociali. (BLS.gov). Inoltre, gli americani stanno invecchiando e vivono più a lungo che nei decenni precedenti, quindi vogliono lavorare di più sulle condizioni di salute mentale in modo da poter lasciare una vita più felice e produttiva.

Inoltre, le prospettive di lavoro per i neuropsicologi sono state positive per anni. I posti vacanti per neuropsicologi e neuropsicologi clinici sono aumentati del 64% dal 2004, con un tasso di crescita medio del 10,8% all’anno. La domanda in questo campo dovrebbe aumentare fino al 2018, con 7.610 nuovi posti di lavoro previsti entro quell’anno. (Recruiter.com).

Come si diventa neuropsicologo?

Il percorso verso la carriera in neuropsicologia inizia con una laurea in pre-medicina, biologia, psicologia, neuroscienze o un campo correlato. Una volta ottenuta la laurea, si avrà ciò che serve per fare domanda alla scuola di specializzazione.

Poi, si può guadagnare un master in psicologia o un campo correlato, ma non è generalmente un requisito per guadagnare il dottorato in neuropsicologia.

Lo studio specializzato della neuropsicologia inizia a livello di dottorato. La maggior parte degli studenti interessati a questo campo guadagnano un dottorato in neuropsicologia, ma alcuni scelgono di ottenere un dottorato in psicologia clinica, seguito da un certificato in neuropsicologia.

Quando ottieni il tuo dottorato in neuropsicologia, ti sarà anche richiesto di fare uno o due anni di esperienza clinica sotto la supervisione del tuo consulente o professore del programma.

Che cosa comportano gli esami e le licenze?

Lavorare come neuropsicologo richiede una licenza da parte del comitato di licenza del tuo stato. Ma alcuni neuropsicologi impiegati presso un’università, un’agenzia statale o federale o un laboratorio di ricerca potrebbero non essere tenuti a ottenere la loro licenza. Si noti che i regolamenti variano da stato a stato, quindi è necessario rivedere le leggi del proprio stato su questo argomento. (APA.org).

È inoltre necessario superare l’EPPP, un test di 225 domande sulle aree essenziali della psicologia. Il punteggio per superare questo test dipende dal tuo stato di residenza; la maggior parte degli stati richiede il 70% per ottenere la licenza.

Ora che sai di cosa si tratta, vuoi una carriera in neuropsicologia? Non esitate a farci domande e a rivedere i programmi di laurea online in psicologia presenti sul nostro sito web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *