Dolore al legamento rotondo durante la gravidanza

Il dolore al legamento rotondo è più comune durante il secondo trimestre. Le donne possono avere un dolore acuto nell’area dell’addome o dell’anca, su un lato o su entrambi. Alcune donne riportano anche un dolore che si estende nella zona inguinale. Il dolore al legamento rotondo è considerato una parte normale della gravidanza in quanto il tuo corpo attraversa molti cambiamenti diversi.

Cosa causa il dolore al legamento rotondo?

Il legamento rotondo sostiene l’utero e si estende durante la gravidanza. Collega la parte anteriore dell’utero all’inguine. Questi legamenti si contraggono e rilassano i muscoli, ma molto più lentamente.

Qualunque movimento (incluso passare rapidamente da una posizione seduta a una in piedi, ridere o tossire) che allunga questi legamenti facendoli contrarre rapidamente, può causare a una donna un dolore. Il dolore al legamento rotondo dovrebbe durare solo pochi secondi.

Cosa si può fare per trattare il dolore al legamento rotondo?

Il riposo è uno dei modi migliori per aiutare con questo tipo di dolore. Cambiare posizione lentamente permette ai legamenti di allungarsi più gradualmente e può aiutare ad alleviare qualsiasi dolore.
Se sai che stai per starnutire, tossire o ridere puoi piegare e flettere le anche, il che può ridurre la trazione sui legamenti.
Se hai un dolore costante ai legamenti rotondi, il tuo fornitore di assistenza sanitaria potrebbe raccomandare esercizi quotidiani di stretching. L’esercizio più comune è fatto mettendo le mani e le ginocchia sul pavimento, abbassando la testa al pavimento, e tenendo il sedere in aria.

Quando dovrei chiamare il mio fornitore di assistenza sanitaria?

Se il dolore persiste dopo il riposo, o è accompagnato da un dolore grave, si dovrebbe informare il fornitore di assistenza sanitaria. Se il dolore dura per più di pochi minuti, si dovrebbe contattare il proprio fornitore di assistenza sanitaria immediatamente.
Vorrebbe anche notificare il proprio fornitore di assistenza sanitaria se il dolore è accompagnato da qualsiasi sanguinamento, crampi, febbre, brividi, nausea, vomito, o cambiamenti nelle perdite vaginali.

Altri articoli utili:

  • Dolori della gravidanza
  • Dolore all’anca durante la gravidanza
  • Dolore acuto durante la gravidanza
  • Dolore addominale durante la gravidanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *