Ematoma dell’orecchio nei gatti

Un ematoma auditivo (dell’orecchio) è una raccolta di sangue, siero o un coagulo di sangue all’interno del padiglione auricolare. Quando è presente, il padiglione sarà molto spesso. Il gonfiore può coinvolgere l’intero padiglione o solo una zona.

Come è causato?

Quando qualcosa irrita il canale auricolare, il gatto risponde grattando o scuotendo la testa. Lo scuotimento eccessivo causa la rottura dei vasi sanguigni, con conseguente sanguinamento. La comprensione dell’anatomia dell’orecchio rende la sequenza degli eventi più logica.

Il lembo dell’orecchio è composto da uno strato di pelle su ogni lato di uno strato di cartilagine. La cartilagine dà al lembo dell’orecchio la sua forma. I vasi sanguigni vanno da un lato all’altro passando attraverso la cartilagine. Uno scuotimento violento provoca la rottura dei vasi mentre la pelle scivola sulla cartilagine.

Qual è il trattamento?

Ci sono due approcci utilizzati per trattare gli ematomi auditivi. Il primo è l’approccio conservativo. Un ago viene usato per ritirare il liquido dall’interno del padiglione, e un’iniezione di corticosteroide viene fatta nell’area che conteneva il liquido. Il padiglione viene bendato in modo che venga applicata una pressione per prevenire la ricomparsa del fluido. Questo metodo viene utilizzato quando l’ematoma è piccolo o se le limitazioni finanziarie impediscono l’intervento chirurgico. Tuttavia, il tasso di successo è solo del 50% circa.

Se si sceglie la chirurgia, ci sono quattro fasi comunemente usate. Tuttavia, situazioni diverse richiedono delle variazioni.

  1. Il sangue viene rimosso dal padiglione. Questo avviene facendo una piccola incisione in ogni estremità dell’ematoma. Un tubo di drenaggio viene fatto passare attraverso l’ematoma e suturato all’orecchio. Questo assicura il drenaggio di qualsiasi altro sangue o siero che si accumula nell’area. In alternativa, la pelle sopra l’ematoma può essere incisa e aperta completamente. Questo è più probabile per gli ematomi grandi e per quelli in cui il sangue si è coagulato.
  2. Lo spazio dove si è accumulato il sangue viene obliterato. Poiché la pelle sopra l’ematoma è stata spinta via dalla cartilagine, deve essere riattaccata ad essa per evitare che si verifichi un altro ematoma. Questo si ottiene con una serie di suture che vengono passate attraverso il lembo dell’orecchio.
  3. Il padiglione viene stabilizzato per prevenire ulteriori danni. La presenza del tubo di drenaggio indurrà il gatto a scuotere la testa ancora di più. Scuotere in questo momento può causare ulteriori danni al padiglione. Pertanto, il padiglione viene appoggiato sopra la testa del gatto e fasciato in posizione. Anche se la fasciatura può essere un po’ ingombrante, impedirà ulteriori danni al padiglione e permetterà una corretta guarigione.
  4. La causa del problema viene diagnosticata e trattata. Un altro aspetto importante del trattamento è affrontare la causa del tremolio. Se è presente un’infezione, vengono somministrati dei farmaci per curarla. Tuttavia, alcuni gatti non hanno un’infezione ma hanno del materiale estraneo (una zecca, un pezzo d’erba, ecc.) alloggiato nel canale auricolare. In questo caso, il materiale estraneo viene rimosso. È anche possibile che un corpo estraneo abbia iniziato il tremore ma sia stato poi rimosso. Se ciò si verifica, e non è presente alcuna infezione, non è necessario un ulteriore trattamento del canale uditivo.

Quale trattamento di follow-up è necessario?

Il tubo di drenaggio e il bendaggio sono generalmente rimossi in circa 3-5 giorni. A quel tempo, l’ematoma è solitamente guarito. Ci saranno due fori nella pelle dove il tubo di drenaggio è entrato. Si chiuderanno entro pochi giorni. Se si verifica uno scarico dai fori prima che si chiudano, deve essere pulito con perossido di idrogeno. In alcuni gatti, i punti di sutura attraverso il lembo dell’orecchio saranno rimossi, e in altri, si dissolveranno.

Se era presente un’infezione, sarà necessario ricontrollare il canale auricolare per essere sicuri che l’infezione sia scomparsa. Altrimenti, potrebbe verificarsi un altro ematoma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *