Fattori di Ranking On-Page

Da: A Visual Guide to Keyword Targeting & On-Page SEO

Title Tag

I tag title sono il secondo fattore on-page più importante per il SEO, dopo il contenuto. Potete leggere maggiori informazioni sui tag title qui.

URL

Insieme al collegamento interno intelligente, i SEO dovrebbero assicurarsi che la gerarchia delle categorie del sito web si rifletta negli URL.

Quello che segue è un buon esempio di struttura dell’URL:

  • http://www.example.org/games/video-game-history

Questo URL mostra chiaramente la gerarchia delle informazioni sulla pagina (la storia come riguarda i videogiochi nel contesto dei giochi in generale). Queste informazioni sono utilizzate per determinare la pertinenza di una determinata pagina web da parte dei motori di ricerca. A causa della gerarchia, i motori possono dedurre che la pagina probabilmente non riguarda la storia in generale, ma piuttosto quella della storia dei videogiochi. Questo lo rende un candidato ideale per i risultati di ricerca relativi alla storia dei videogiochi. Tutte queste informazioni possono essere ipotizzate senza nemmeno bisogno di elaborare il contenuto della pagina.

Il seguente è un cattivo esempio di struttura dell’URL:

  • http://www.imdb.com/title/tt0468569

A differenza del primo esempio, questo URL non riflette la gerarchia delle informazioni del sito. I motori di ricerca possono vedere che la pagina data si riferisce ai titoli (/titolo/) ed è sul dominio IMDB, ma non possono determinare di cosa tratta la pagina. Il riferimento a “tt0468569” non deduce direttamente nulla che un navigatore possa cercare. Questo significa che le informazioni fornite dall’URL hanno poco valore per i motori di ricerca.

La struttura dell’URL è importante perché aiuta i motori di ricerca a capire l’importanza relativa e aggiunge un’utile metrica di rilevanza alla pagina data. È anche utile dal punto di vista dell’anchor text, perché è più probabile che le persone si colleghino con la parola o la frase pertinente se le parole chiave sono incluse nell’URL.

SEO Best Practice

Le pagine di contenuto sono la carne dei siti web e sono quasi sempre il motivo per cui i visitatori arrivano a un sito. Le pagine di contenuto ideali dovrebbero essere molto specifiche per un dato argomento – di solito un prodotto o un oggetto – ed essere iper-rilevanti.

Lo scopo della pagina web dovrebbe essere dichiarato direttamente in tutte le seguenti aree:

  • Title tag
  • URL
  • Contenuto della pagina
  • Image alt text

Qui c’è un esempio di una pagina web ben strutturata e adatta ai motori di ricerca. Tutti i suoi fattori on-page sono ottimizzati.

on-page-factors-good.png?mtime=20170104131419#asset:2275:url

La pagina di contenuto in questa figura è considerata buona per diversi motivi. In primo luogo, il contenuto stesso è unico su Internet (il che lo rende utile per i motori di ricerca che lo classificano bene) e copre un po’ di informazioni specifiche in modo molto approfondito. Se un ricercatore ha una domanda su Super Mario World, c’è una buona probabilità che questa pagina risponda alla sua domanda.

A parte il contenuto, questa pagina è ben strutturata. L’argomento della pagina è dichiarato nel tag title (Super Mario World – Wikipedia, l’enciclopedia libera), nell’URL (http://en.wikipedia.org/wiki/Super_Mario_World), nel contenuto della pagina (il titolo della pagina, “Super Mario World”), e nel testo alt di ogni immagine sulla pagina.

L’esempio seguente è di una pagina web scarsamente ottimizzata. Notate come differisce dal primo esempio.

on-page-factors-poor.png?mtime=20170104131430#asset:2279:url

Questa figura mostra un esempio meno adatto ai motori di ricerca di una pagina con contenuto mirato al termine “Super Mario World”. Mentre l’argomento della pagina è presente in alcuni degli elementi importanti della pagina web (tag del titolo e immagini), il contenuto è meno robusto rispetto all’esempio di Wikipedia, e la copia rilevante sulla pagina è meno utile per un lettore.

Nota che la descrizione del gioco è sospettosamente simile alla copia scritta da un ufficio marketing. “Mario è partito per la sua più grande avventura di sempre, e questa volta ha portato un amico”. Questo non è il linguaggio con cui i ricercatori scrivono le query, e non è il tipo di messaggio che probabilmente risponderà alla query di un ricercatore. Confronta questo con la prima frase dell’esempio di Wikipedia: “Super Mario World è un gioco di piattaforma sviluppato e pubblicato da Nintendo come titolo di lancio per il Super Nintendo Entertainment System”. Nell’esempio scarsamente ottimizzato, tutto ciò che viene stabilito dalla prima frase è che qualcuno o qualcosa chiamato Mario sta vivendo un’avventura più grande di quella precedente (come si fa a quantificarlo?) ed è accompagnato da un amico senza nome.

L’esempio di Wikipedia dice al lettore che Super Mario World è un gioco sviluppato e pubblicato da Nintendo per la console di gioco Super Nintendo Entertainment System – l’altro esempio no. I risultati della ricerca sia su Bing che su Google mostrano che la pagina meglio ottimizzata ha un ranking più alto.

Una pagina web idealmente ottimizzata

Una pagina web ideale dovrebbe fare tutto ciò che segue:

  • essere iper-rilevante per un argomento specifico (di solito un prodotto o un singolo oggetto)
    • Includere l’argomento nel tag title
    • Includere l’argomento nell’URL
    • Includere l’argomento nel testo alt dell’immagine
    • Specificare l’argomento più volte nel contenuto del testo
  • Fornire un contenuto unico su un dato argomento
  • Rimanda alla sua pagina di categoria
  • Rimanda alla sua pagina di sottocategoria (se applicabile)
  • Rimanda alla sua homepage (normalmente realizzato con un link immagine che mostra il logo del sito web in alto a sinistra di una pagina)

Continua a imparare

  • Consigli di SEO: Scrivere articoli utili che i lettori ameranno
  • Siti amici di Google
  • La guida per principianti al SEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *