Le organizzazioni di soccorso in caso di disastri che devi conoscere

Gli Stati Uniti hanno sperimentato un notevole afflusso di disastri da miliardi di dollari negli ultimi anni. Secondo la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), gli Stati Uniti hanno subito due tempeste catastrofiche solo tra gennaio e aprile 2019. Tra il 1980 e il 2013, gli Stati Uniti hanno avuto una media di circa sei disastri su larga scala all’anno. Negli ultimi cinque anni, quel numero è salito a più di dodici. Solo nel 2018, si stima che i disastri naturali siano costati agli Stati Uniti 100 miliardi di dollari e abbiano ucciso quasi 250 persone. In genere lavorano a stretto contatto con i leader della comunità per identificare e dare priorità ai bisogni umanitari come salvare e curare le vittime, fornire un riparo temporaneo, servire pasti caldi, fornire consulenza sui traumi o distribuire kit per l’igiene. Molte agenzie per i disastri mantengono una presenza nelle fasi di risposta, recupero e mitigazione dopo un’emergenza.
Sia che tu sia un’organizzazione no-profit che vuole collaborare con questi gruppi di risposta ai disastri, o un cittadino alla ricerca di opportunità di volontariato, la seguente lista ti aiuterà a identificare le organizzazioni di soccorso nazionali e internazionali. Anche se questa non è una lista esaustiva, è un buon punto di partenza.

Organizzazioni internazionali di soccorso in caso di disastri

Ci sono molte organizzazioni umanitarie internazionali che si concentrano sul lavoro di soccorso in caso di disastri. Queste organizzazioni sono tutte uniche, ognuna delle quali porta competenze e risorse diverse per migliorare le operazioni di risposta e recupero della comunità.

  1. All Hands Volunteers – La missione di All Hands Volunteers è quella di soddisfare i bisogni a breve e lungo termine delle comunità colpite da un disastro. Lavorano a fianco dei membri della comunità per costruire scuole, case e infrastrutture resistenti ai disastri. Nel corso di 15 anni, All Hands Volunteers ha fornito assistenza in caso di disastri a oltre 1,1 milioni di persone in tutto il mondo.
  2. Direct Relief International – Direct Relief è una delle principali organizzazioni di aiuti umanitari. È attiva in tutti i 50 stati e 70 paesi e ha la missione di migliorare la salute e la vita delle persone colpite dalla povertà o dalle emergenze. Lavorano a stretto contatto con le comunità colpite per determinare dove e come distribuire le risorse mediche al fine di salvare il maggior numero di vite.
  3. The World Vision – The World Vision è un’organizzazione umanitaria cristiana. Addestra e mobilita i volontari della comunità nelle principali attività di risposta e di recupero; fornisce servizi di consulenza alle chiese locali non affiliate e agli enti di beneficenza cristiani; e raccoglie, gestisce e organizza i beni da distribuire alle comunità colpite.
  4. Il REACT International – REACT International fornisce strutture di comunicazione di emergenza per altre organizzazioni di soccorso. La loro rete di professionisti delle comunicazioni impegnati assiste le comunità in tempi di emergenza e di disastro. Le squadre REACT sono incoraggiate a diventare parte del loro piano locale di preparazione ai disastri.
  5. La Croce Rossa Americana – La Croce Rossa Americana lavora per alleviare le sofferenze legate ai disastri attraverso l’assistenza umanitaria e le iniziative di soccorso. L’assistenza di emergenza dell’ARC include stazioni di alimentazione, primo soccorso, ripari temporanei, forniture per la pulizia, kit per l’igiene, cibo, abbigliamento, trasporto di emergenza, riparazioni domestiche e forniture mediche. Gestendo sia i piccoli incendi domestici che i disastri naturali su larga scala, ARC si dispiega come necessario per assicurarsi che le persone abbiano acqua pulita, un riparo sicuro e pasti caldi nei momenti di bisogno.
  6. The Salvation Army – The Salvation Army è una delle più grandi organizzazioni di soccorso in caso di disastri nel mondo. Forniscono assistenza di emergenza tra cui alimentazione di massa e mobile, alloggi temporanei, consulenza, ricerca e soccorso, assistenza medica e distribuzione di risorse.

Organizzazioni nazionali di soccorso in caso di disastri

Numerose organizzazioni di soccorso in caso di disastri naturali operano negli Stati Uniti. Queste organizzazioni, generalizzate o specializzate, sono pronte a rispondere ogni volta che un disastro nazionale colpisce.

  • SBP – SBP è stata fondata nel 2006 dopo l’uragano Katrina. Il suo obiettivo principale è quello di ridurre il tempo tra il disastro iniziale e la fase di recupero. SBP ha una missione in cinque parti: ricostruire in modo efficiente, condividere il loro modello con altre organizzazioni, preparare le case e le imprese attraverso la formazione di resilienza, consigliare i funzionari comunali e statali, e sostenere i cambiamenti politici per migliorare il recupero dei disastri. Con l’aiuto di migliaia di volontari AmeriCorps, SBP ricostruisce case molto al di sotto del prezzo di mercato dopo i disastri.
  • L’Organizzazione Nazionale per l’Assistenza alle Vittime – NOVA fornisce servizi di mitigazione del trauma per gli individui e le famiglie che subiscono un trauma dopo il disastro. La maggior parte delle squadre NOVA ricevono un’ampia formazione su eventi critici, dalle sparatorie di massa ai disastri naturali.
  • AmeriCares – AmeriCares ha tre obiettivi principali in tempi di disastro: pronto, rispondere e recuperare. Lavorando con il governo locale e i settori sanitari, AmeriCares cerca di preparare gli ospedali della comunità e distribuire forniture mediche in modo che possano fornire quante più cure salvavita possibili. AmeriCares rimane nell’area colpita dal disastro finché il sistema sanitario non si riprende.

Organizzazioni di soccorso per le inondazioni

  • Team Rubicon – Team Rubicon ha risposto a più di 80 disastri legati alle inondazioni. Unico nel mondo del soccorso in caso di disastri, il Team Rubicon combina le competenze dei veterani militari con quelle dei primi soccorritori e dei professionisti medici. Fondato da due marines, Team Rubicon aiuta anche i veterani a passare dalla vita militare a quella civile. Schierandosi sia all’interno che all’estero, questa organizzazione umanitaria ha operato in aree considerate troppo pericolose da altre organizzazioni di soccorso. Rispondono a una vasta gamma di disastri, dalle inondazioni ai terremoti.

Organizzazioni di soccorso per i terremoti

  • UNICEF- L’UNICEF risponde alle emergenze nazionali e internazionali. Recentemente, l’UNICEF ha fornito aiuti critici alle vittime del terremoto in Messico, Ecuador, Nepal, Haiti, Filippine e Giappone. L’UNICEF fornisce beni di prima necessità a breve e a lungo termine come cibo, acqua, riparo, assistenza sanitaria e consulenza per la salute mentale ogni volta che un terremoto o un altro disastro colpisce.

Organizzazioni cristiane di soccorso in caso di disastri basate sulla fede

  • Samaritan’s Purse – Questa organizzazione cristiana non confessionale fornisce aiuto spirituale e fisico alle persone colpite da disastri e povertà nel mondo. Si concentra sull’aiuto alle vittime di guerra, povertà, disastri naturali e carestie. I programmi di Samaritan’s Purse includono assistenza agricola, formazione scolastica, progetti di costruzione, acqua pulita e servizi igienici, e programmi per le donne.
  • NECHAMA – NECHAMA è un’organizzazione di volontariato che fornisce servizi di preparazione ai disastri naturali, risposta e recupero. Il suo lavoro circonda il valore ebraico del Tikkun Olam (“Riparare il mondo attraverso atti di gentilezza”). NECHAMA forma ed equipaggia i volontari per assistere i sopravvissuti ai disastri con la pulizia, la rimozione dei detriti, la pulizia e l’igienizzazione delle case, l’installazione di cartongesso, la pittura, la sostituzione dei pavimenti e altro ancora.
  • Children’s Disaster Services (CDS) – CDS fornisce assistenza ai bambini nei rifugi e nei centri di assistenza in caso di disastro.
  • The Volunteers of America – è coinvolto nei servizi di risposta iniziale volti a soddisfare i bisogni critici delle vittime di disastri.
  • Il Friends Disaster Service (FDS) – FDS fornisce assistenza per la pulizia e la ricostruzione ai sopravvissuti ai disastri anziani, disabili, a basso reddito o non assicurati, indipendentemente dalla loro fede, razza o etnia. Anche se non sono i primi soccorritori, offrono assistenza per la pulizia dei disastri. Nella maggior parte dei casi, l’FDS non è in grado di fornire materiali da costruzione e, pertanto, si rivolge ad altre organizzazioni di soccorso per queste forniture.

Fatti coinvolgere

A causa di modelli meteorologici sempre più volatili, i disastri naturali continueranno a colpire gli Stati Uniti e l’estero. I volontari per la risposta ai disastri possono giocare un ruolo chiave nella preparazione ai disastri e nel mitigarne l’impatto. I cittadini impegnati possono usare questa lista per trovare organizzazioni a cui contribuire con tempo o donare denaro e forniture. Le agenzie governative di gestione dei disastri e le relative organizzazioni non profit dovrebbero considerare un software di gestione dei disastri come ReDI per aiutarli ad attivare e gestire volontari qualificati in scenari di disastro. Una gestione semplificata dei volontari tra tutte le organizzazioni che rispondono a un disastro può aiutare ad aumentare l’impatto e garantire la sicurezza dei volontari.

Che tu sia un’agenzia governativa di gestione dei disastri, un’organizzazione no-profit coinvolta nella risposta ai disastri, o un cittadino impegnato, è importante avere familiarità con queste grandi organizzazioni di soccorso in caso di disastri. Conoscere le organizzazioni chiave coinvolte nella risposta ai disastri può aiutare a sapere cosa fare quando il disastro colpisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *