Mi sento annoiato: 10 modi per vincere la noia (e il troppo lavoro)

Se stai dicendo “mi sto annoiando”, è importante capire che la noia e il troppo lavoro sono lo stesso problema. Alcune persone sostengono che sono troppo ambizioso nel cercare di sconfiggere la noia cronica e l’impegno allo stesso tempo. Io sostengo che l’unico modo per eliminarle è contemporaneamente.

Il problema deriva da come gestisci la tua attenzione. Sia la noia che l’impegno derivano dalla sensazione che ci sia una mancanza di qualità nel modo in cui si concentra la propria attenzione.

La noia è la sensazione che ci siano troppo pochi modi di alta qualità per spendere l’attenzione. L’indaffaratezza è una noia forzata. Questo significa che sentite che ci sono modi di alta qualità per spendere l’attenzione, ma la vostra attenzione vi viene rubata prima che possiate usarla.

Mi sento annoiato: È nella tua mente

I sentimenti di noia e di impegno sono soggettivi. Non puoi guardare fuori nel mondo e dire che è occupato o noioso. Dire che queste sensazioni sono soggettive è ovvio, ma manca un punto chiave. Il vero problema è la qualità.

Essere impegnati, né occupati né annoiati, accade quando la vostra attenzione è focalizzata su attività di alta qualità.

Potete probabilmente ricordare momenti in cui siete stati completamente impegnati. Questo potrebbe essere stato lavorare su un progetto che ti appassionava, passare del tempo con la tua famiglia, fare sky diving o andare in vacanza sotto il sole. Perché eri impegnato in questi momenti e non in altri?

Una probabile ragione era perché quelle esperienze avevano una qualità superiore. Ti permettevano di entrare in uno stato di flusso immersivo, in cui tutta la tua coscienza era dedicata all’attività.

Nei casi migliori tutta la tua realtà ruota intorno a ciò che stai facendo. Capirete cosa intendo se avete letto Lo zen e l’arte della manutenzione della motocicletta (che, devo ammettere, ha ispirato la maggior parte di queste idee).

Pubblicità

Migliorare la qualità delle vostre attività

Come potete quindi migliorare la qualità delle vostre esperienze quando dite “mi sento annoiato”? Credo che ci siano due modi principali per farlo: esternamente e internamente. Se sei cronicamente occupato (e non ti piace attivamente l’impegno) o annoiato, allora avrai bisogno di affrontare i fattori esterni ed interni che contribuiscono a queste sensazioni negative.

Ecco alcuni modi per considerare il miglioramento della qualità nelle tue esperienze:

Esternamente

1. Pianifica in anticipo

Pianifica la tua vita per assicurarti che non ci siano enormi vuoti o sovraccarichi di lavoro in seguito. Questo può significare programmare esperienze di alta qualità se ti trovi spesso annoiato. Può anche significare dividere grandi progetti se ti trovi cronicamente occupato.

  • Pianifica ora le attività del fine settimana per il mese prossimo. Questo non solo ti dà qualcosa a cui aspirare, ma ti costringe anche a rimanere produttivo invece che solo occupato.
  • Mappa cosa sta mettendo a dura prova il tuo tempo. Puoi consolidare tutto il tuo “lavoro occupato” (come rispondere alle e-mail) in un blocco di tempo invece di permettergli di causare continue interruzioni nella tua giornata?

2. Win-Win

Se devi svolgere un’attività che pensi sia di bassa qualità, ti sentirai annoiato. Trova il modo di riorganizzare la tua vita in modo che i lavori, le faccende e i doveri possano diventare esperienze interessanti e di qualità.

Trasforma le faccende noiose in opportunità di crescita e apprendimento. Per esempio, ascolta un audiolibro o una lezione mentre vai al lavoro o mentre pulisci casa.

3. Dare priorità

Se non gestisci il tempo, non ne avrai mai abbastanza. Ci sono sempre più cose da fare di quelle per cui hai tempo. Metti in ordine i tuoi valori in modo che le priorità più alte siano gestite per prime e che la tua vita non sia sopraffatta da ciò che non è importante.

Fissa una visione per la tua vita, e determina come tutto ciò che fai contribuisce o toglie a questa visione. È probabile che le cose che non si allineano con la tua visione siano le stesse che ti annoiano. Dopo aver identificato le attività a bassa priorità, puoi cercare di renderle più significative, o puoi trovare il modo di eliminarle.

Per aiutarti a dare priorità ai tuoi compiti quotidiani più facilmente, procurati la cartella di lavoro gratuita Create More Time Out Of A Busy Schedule. Con questo libro di lavoro, puoi pianificare il tuo programma giornaliero in modo efficace e porre fine agli impegni. Ottieni la tua cartella di lavoro gratuita qui.

Pubblicità

4. Metti la qualità dell’esperienza al primo posto

È facile farsi prendere da obiettivi esterni che non mantengono le loro promesse. Concentrati su obiettivi che ti daranno una maggiore qualità, non solo uno stipendio più grande o più status di cui vantarti.

Fissa obiettivi SMART (specifici, misurabili, raggiungibili, rilevanti e con un limite di tempo) che si allineino alla visione della tua vita.

5. Sfuggire agli schemi

Le abitudini sono una parte della tua vita, ma non lasciare che diventino l’unica cosa. Esci dai tuoi schemi se non ti danno ciò di cui hai bisogno. Invece di stare in casa, esci e incontra nuove persone il venerdì sera. Fai qualcosa per allontanarti dalle solite cose.

Programma dei momenti di pausa dalla tua routine. Mi piace avere una routine la maggior parte dei giorni, ma mi do anche delle opportunità per rompere la routine.

Dì “sì” a provare qualcosa di nuovo. Niente condisce la tua giornata come provare qualcosa di nuovo.

Internamente

La maggior parte dei modi per migliorare la qualità della tua esperienza e vincere la noia sono interni. Ricorda, non è solo quello che fai, ma anche come lo fai.

1. Costruisci un mondo interiore

Non ti sto suggerendo di creare una frattura completa tra te stesso e la realtà quando ti ritrovi a pensare “mi sto annoiando”, ma renditi anche conto che se non puoi trovare la qualità nell’ambiente circostante, puoi trovarla dentro di te.

Risolvere problemi interni, rivedere le conoscenze, trovare nuove idee, creare storie o anche pianificare il futuro sono tutte aree che puoi esplorare nella mente senza stimoli esterni.

Pubblicità

Utilizza i momenti “noiosi” come opportunità per fare brainstorming. È molto più facile affrontare una realtà monotona se sei in grado di usare il tempo per esplorare le possibilità nella tua mente.

Se sei davvero in perdita, puoi immaginare una storia su 2-3 persone e oggetti nelle tue vicinanze. Questo è un ottimo modo per esercitare la tua creatività e affinare le tue capacità di osservazione.

2. Cerca la qualità nell’adesso

Prova a iniziare in piccolo con alcune semplici domande. Cosa stai facendo in questo momento? Cosa puoi trovare che ha valore per te? Cercare la qualità in questo momento ti permette di trovarla anche se il tuo ambiente è spoglio o sovraccarico.

Attività come l’attesa in fila possono essere trasformate in momenti di auto-riflessione o tempi per ricordare a te stesso la tua visione.

3. Non resistere

Busyness e noia potrebbero anche essere descritti come sintomi di resistenza a ciò che è. Accettare completamente qualsiasi situazione in cui ci si trovi e trarne il massimo è un modo per vincere la noia.

La resistenza è qualcosa che non può essere fatta a metà. O ti allontani completamente e cerchi la qualità altrove, o accetti ciò che ti circonda e la trovi qui.

4. Svincolati

Molto disagio mentale è causato dal fatto che ti senti costretto a fare qualcosa. Devi andare al lavoro, studiare per il tuo esame, fare questo o quello. Renditi conto che non sei obbligato a fare nulla, ma solo ad accettare risultati diversi. La libertà è nella tua mente.

Pesate se l’attività che causa il vostro disagio è essenziale o sacrificabile. Per esempio, pagare le bollette non è negoziabile, ma puoi scegliere di vivere uno stile di vita più modesto o cercare attivamente un lavoro che ti piace.

Pubblicità

Usa un mantra per ricordarti della tua libertà. “Sono libero” e “Ho il potere di cambiare le mie circostanze” possono rafforzare il concetto che hai delle scelte.

5. Fermati

La noia e la sensazione di sovraccarico sono entrambi modelli. Sono spirali mentali che si percorrono da soli e che si riavvolgono l’una sull’altra. Se ti interrompi per qualche minuto e pensi più profondamente al problema, spesso puoi trovare una buona risposta indipendentemente da questi suggerimenti.

Medita la tua via d’uscita dalla noia. A volte la noia e l’impegno sono causati dal sentirsi disconnessi da ciò che si sta facendo. Usa la meditazione per radicarti nel presente.

Puoi imparare a meditare qui.

Prendi una pratica di gratitudine. Ogni volta che ti senti troppo annoiato o troppo occupato, fermati a pensare a tutte le cose che stanno andando bene. Essere in grado di dire semplicemente: “Mi sono alzato dal letto stamattina” e “Ho del cibo da mangiare” ti aiuta a fare un bilancio delle tue benedizioni.

La linea di fondo

Siccome la noia e l’impegno nascono dalla stessa fonte, le stesse strategie possono essere utilizzate per affrontarle e trovare un punto dolce di una mentalità equilibrata. Trovate attività di alta qualità quando iniziate a dire “mi sento annoiato” e sarete stupiti di quanto velocemente potete cambiare le cose.

Altri suggerimenti su come affrontare la noia

  • 50 cose da fare per sconfiggere la noia invernale
  • 15 cose produttive da fare quando si è annoiati (così non si perde tempo)
  • cosa fare quando ci si annoia al lavoro (e perché ci si annoia davvero)

Foto di riferimento: Siddharth Bhogra via unsplash.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *