ParkinsonMalattia e Demenza

Come viene diagnosticata la malattia di Parkinson?

La malattia di Parkinson può essere difficile da diagnosticare. Nessun singolo test può identificarla. Il Parkinson può essere facilmente scambiato per un’altra condizione di salute. Un operatore sanitario di solito fa un’anamnesi, compresa un’anamnesi familiare per scoprire se qualcun altro nella tua famiglia ha la malattia di Parkinson. Lui o lei farà anche un esame neurologico. A volte, una risonanza magnetica o una TAC, o qualche altro esame di imaging del cervello possono identificare altri problemi o escludere altre malattie.

XTiss_20140225_v1_001

Come si cura la malattia di Parkinson?

La malattia di Parkinson non può essere curata. Ma ci sono diverse terapie che possono aiutare a controllare i sintomi. Molti dei farmaci usati per trattare la malattia di Parkinson aiutano a compensare la perdita della dopamina chimica nel cervello. La maggior parte di questi farmaci aiuta a gestire i sintomi con discreto successo.

Anche una procedura chiamata stimolazione cerebrale profonda può essere usata per trattare la malattia di Parkinson. Invia impulsi elettrici nel cervello per aiutare a controllare i tremori e le contrazioni. Alcune persone possono aver bisogno di un intervento chirurgico per gestire i sintomi della malattia di Parkinson. La chirurgia può comportare la distruzione di piccole aree di tessuto cerebrale responsabili dei sintomi. Tuttavia, questi interventi chirurgici vengono fatti raramente da quando è disponibile la stimolazione cerebrale profonda.

Quali sono le complicazioni della malattia di Parkinson?

Il morbo di Parkinson causa inizialmente sintomi fisici. I problemi con la funzione cognitiva, compresa la dimenticanza e i problemi di concentrazione, possono sorgere più tardi. Poiché la malattia peggiora con il tempo, molte persone sviluppano la demenza. Questo può causare una profonda perdita di memoria e rende difficile mantenere le relazioni.

La demenza della malattia di Parkinson può causare problemi con:

  • Parlare e comunicare con gli altri
  • Risolvere problemi
  • Comprendere concetti astratti
  • Dimenticanza
  • Prestare attenzione

Se hai la malattia di Parkinson e la demenza, col tempo, probabilmente non sarai in grado di vivere da solo. La demenza colpisce la tua capacità di prenderti cura di te stesso, anche se sei ancora fisicamente in grado di svolgere le attività quotidiane.

Gli esperti non capiscono come o perché la demenza si verifica spesso con la malattia di Parkinson. È chiaro, però, che la demenza e i problemi con le funzioni cognitive sono legati a cambiamenti nel cervello che causano problemi di movimento. Come con la malattia di Parkinson, la demenza si verifica quando le cellule nervose degenerano, portando a cambiamenti chimici nel cervello. La demenza del morbo di Parkinson può essere trattata con farmaci usati anche per trattare il morbo di Alzheimer, un altro tipo di demenza.

Si può prevenire il morbo di Parkinson?

Gli esperti non capiscono ancora come prevenire la malattia di Parkinson. In alcuni casi, sembra esserci una predisposizione genetica a sviluppare la malattia di Parkinson, ma non è sempre così. La ricerca è in corso per trovare nuovi modi per trattare e prevenire la malattia.

Vivere con la malattia di Parkinson

Queste misure possono aiutare a vivere bene con la malattia di Parkinson:

  • Una routine di esercizi può aiutare a mantenere i muscoli flessibili e mobili. L’esercizio fisico rilascia anche sostanze chimiche naturali del cervello che possono migliorare il benessere emotivo.
  • Pasti ricchi di proteine possono giovare alla chimica del cervello
  • La terapia fisica, occupazionale e logopedica può aiutare la tua capacità di prenderti cura di te stesso e di comunicare con gli altri
  • Se tu o la tua famiglia avete domande sulla malattia di Parkinson, volete informazioni sul trattamento o avete bisogno di trovare sostegno, potete contattare l’American Parkinson Disease Association.

Quando dovrei chiamare il mio operatore sanitario?

Chiamate il vostro operatore sanitario se voi o il vostro caro notate un cambiamento improvviso o significativo dei sintomi o se si sviluppano cambiamenti di umore, aumento dei sintomi di depressione o sentimenti di suicidio.

Punti chiave sulla malattia di Parkinson

  • La malattia di Parkinson è un disturbo del movimento che può rendere i muscoli tesi e rigidi.
  • Può rendere difficile camminare e prendersi cura di se stessi.
  • Può portare a problemi come depressione, allucinazioni e demenza.
  • La malattia di Parkinson progredirà ma i farmaci possono aiutare con alcuni sintomi.

Passi successivi

Consigli per aiutarti ad ottenere il massimo da una visita al tuo operatore sanitario:

  • Conosci il motivo della tua visita e cosa vuoi che succeda.
  • Prima della visita, scrivi le domande a cui vuoi rispondere.
  • Porta con te qualcuno che ti aiuti a fare domande e a ricordare quello che ti dice il tuo medico.
  • Al momento della visita, scrivi il nome di una nuova diagnosi e qualsiasi nuovo farmaco, trattamento o test. Annota anche tutte le nuove istruzioni che il tuo fornitore ti dà.
  • Sapere perché un nuovo farmaco o trattamento è prescritto, e come ti aiuterà. Sapere anche quali sono gli effetti collaterali.
  • Chiedete se la vostra condizione può essere trattata in altri modi.
  • Sapere perché un test o una procedura sono raccomandati e cosa potrebbero significare i risultati.
  • Sapere cosa aspettarsi se non si prende il farmaco o non si fa il test o la procedura.
  • Se hai un appuntamento di controllo, annota la data, l’ora e lo scopo di quella visita.
  • Sapere come puoi contattare il tuo fornitore se hai domande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *