Perché devo pagare il mantenimento dei figli se ho la custodia 50/50?

Il mantenimento dei figli e la custodia dei figli sono due accordi separati in un caso di divorzio o separazione. Tuttavia, un accordo di custodia potrebbe influenzare il mantenimento dei figli, dal momento che i tribunali della California prendono in considerazione la quantità di tempo in cui ogni genitore avrà la custodia fisica dei bambini durante i calcoli. Non è raro che un coniuge divida la custodia 50/50 con un altro coniuge e debba ancora mantenere i figli. I tribunali ordineranno un accordo che sia nell’interesse dei bambini, non importa cosa sembri.

Calcolo del mantenimento dei bambini in California

L’obiettivo di un ordine di mantenimento dei bambini è quello di fornire ai bambini di un matrimonio la stessa qualità di vita che avevano prima del divorzio. La California ha una linea guida per calcolare i pagamenti di mantenimento dei figli. Lo scopo della linea guida è duplice: dare a un bambino almeno la quantità minima di sostegno e creare uniformità nel modo di calcolare i pagamenti. La legge statale impone ai tribunali di seguire le linee guida, con rare eccezioni in casi speciali. I seguenti sono fattori che un giudice prenderà in considerazione quando emette una sentenza di mantenimento del bambino.

  • I redditi lordi di entrambi i genitori. Questo include salari, mance, commissioni, bonus, reddito da locazione, ecc.
  • Le deduzioni obbligatorie del libro paga di ciascun genitore e qualsiasi deduzione fiscale disponibile.
  • Percentuale di tempo che i bambini passeranno con ciascun genitore.
  • Le spese previste da ciascun genitore per la cura dei figli.

La formula esatta che i tribunali della California usano per calcolare il mantenimento dei figli è CS = K (HN-(H%)(TN)), dove CS è il mantenimento dei figli, K è il totale combinato del reddito di entrambi i genitori, HN è il reddito mensile netto del genitore che guadagna di più, H% è la quantità stimata di tempo in cui la persona con il reddito più alto avrà la custodia dei figli rispetto all’altro genitore, e TN è il reddito mensile netto disponibile combinato di entrambi i genitori. I genitori possono usare un calcolatore di mantenimento per una stima di quale tipo di accordo aspettarsi.

Come la custodia può influenzare il sostegno ai figli

Il fattore chiave quando si guarda a come un accordo di custodia dei figli può influenzare il sostegno ai figli è l’H%, o la parte dell’equazione di sostegno che riguarda la percentuale di tempo che il genitore dividerà la custodia. In una divisione 50%-50%, il valore di H sarà uguale a 50. Il genitore moltiplicherà quindi il 50% per i redditi mensili combinati di entrambi i genitori, quindi sottrarrà questo importo dal reddito mensile netto del maggiore. Infine, il genitore prenderà questo numero e lo moltiplicherà per K, il totale combinato dei redditi di entrambi i genitori.

In un accordo di custodia congiunta che non è diviso a metà, il genitore con la percentuale minore di tempo trascorso con i bambini sarà tipicamente quello che deve pagare il mantenimento dei figli. Questo per garantire che entrambi i genitori continuino attivamente a prendersi cura dei bisogni dei bambini. Ha anche senso perché il genitore che prende la custodia di maggioranza avrà più spese vive per la cura dei figli rispetto al genitore non affidatario. Tuttavia, in una divisione 50/50, questa regola non si applica. Dal momento che entrambi i genitori prendono parti uguali nella custodia fisica dei figli, i tribunali guarderanno le finanze per decidere il mantenimento dei figli, piuttosto che la percentuale di obbligo genitoriale.

Se un genitore guadagna significativamente di più dell’altro in un caso di divorzio che coinvolge una divisione di custodia 50/50, quel genitore dovrà molto probabilmente il mantenimento dei figli. Tenere ogni genitore ugualmente responsabile per il lato finanziario della cura del bambino può non essere giusto se un genitore guadagna sostanzialmente meno, anche se entrambi i genitori condividono la stessa custodia. Il mantenimento dei figli è per il bambino, non per il genitore. Un giudice prenderà una decisione sul mantenimento dei figli in base agli interessi del bambino in ogni situazione.

Modifica degli ordini di sostegno

Se il genitore pagante sperimenta un calo di reddito, come una retrocessione o una perdita di lavoro, quel genitore può presentare una petizione al tribunale per una modifica dell’ordine di mantenimento dei figli. I tribunali possono concedere una richiesta di modifica temporanea o permanente se il genitore pagante ha una ragione valida, come un cambiamento di reddito. Un cambiamento nell’accordo di custodia può anche comportare la modifica di un ordine di mantenimento dei figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *