Programma di trapianto di rene e pancreas

La tua guida al trapianto di rene:
Il tuo trapianto di rene | Visite di controllo dopo l’intervento di trapianto di rene | Riprendere la vita dopo il trapianto di rene | Rigetto d’organo dopo il trapianto di rene | Alimentazione dopo il trapianto di rene | Farmaci immunosoppressori | Infezione dopo il trapianto di rene

Dopo il ritorno a casa, vuoi riprendere la “vita normale”. Se vuoi andare al cinema o a un’occasione sociale e ti senti all’altezza, Fallo! Se vuoi che gli amici vengano a trovarti a casa, va bene anche questo! Cerca il più possibile di tornare alla tua normale routine.

Tuttavia, la chiave è la moderazione e la comprensione dei tuoi limiti. Inizialmente, probabilmente avrai meno energia di quella che avevi prima dell’intervento. Il tuo corpo ha bisogno di tempo per guarire e adattarsi ai nuovi farmaci. Si raccomanda di fare dei sonnellini e di regolare le tue attività per evitare di mettere a dura prova il tuo recupero.

Si prega di notare che molte di queste raccomandazioni si applicano specificamente ai pazienti che prendono il prednisone. Oggi, la grande maggioranza dei nostri pazienti trapiantati non richiede prednisone e altri steroidi a lungo termine.

Per saperne di più su una specifica preoccupazione post-trapianto, cliccate sul relativo link qui sotto:

  • Identificazione medica d’emergenza
  • Prescrizioni
  • Esercizio
  • Scuola e lavoro
  • Guida
  • Viaggio
  • Autoanalisi di routine
  • Esameautoesame
  • Immunizzazioni e vaccinazioni
  • Cura della pelle
  • Cancro della pelle
  • Cura dei capelli
  • Cura degli occhi
  • Cure dentali
  • Fumo
  • Attività sessuale
  • Gravidanza
  • Salute psicologica

Identificazione medica di emergenza

Dopo il trapianto, si dovrebbe indossare un braccialetto o una collana di identificazione medica in ogni momento. La vostra infermiera può fornirvi un modulo d’ordine per questo articolo essenziale per la vita. Indicate sul modulo che avete avuto un trapianto di rene, che siete “immunosoppressi”, e che il nostro numero 24 ore (212-305-6469) è incluso nel cartellino. Potresti voler includere anche il numero di telefono del tuo medico locale. Se il paziente trapiantato è un bambino, i nomi dei genitori o del tutore e il numero di telefono di contatto dovrebbero essere inclusi.

Prescrizioni

Il vostro team di trapianto può essere in grado di raccomandare una farmacia che invierà tutti i vostri farmaci mensili direttamente a casa vostra. La compagnia assicurativa che emette il vostro piano di farmaci dovrà pre-approvare l’uso di tale servizio. I generici generalmente vanno bene, ma per favore controllate con l’equipe dei trapianti se la vostra farmacia vuole fare delle sostituzioni. Molti farmaci possono interagire con i vostri immunosoppressori; per questo motivo, dovete sempre consultare l’equipe dei trapianti prima di prendere nuovi farmaci, o modificare il dosaggio degli immunosoppressori e delle altre medicine che vi abbiamo prescritto.

Esercizio fisico

L’esercizio fisico diventerà una parte importante della vostra vita, permettendo un ritorno più veloce alle vostre attività di routine, e aiutandovi a mantenere una salute complessivamente migliore.

L’esercizio fisico regolare vi aiuterà a controllare i livelli di colesterolo, la pressione sanguigna e il peso. L’esercizio rilascia la tensione e aiuta ad aumentare l’energia, e incoraggia cambiamenti positivi in altre importanti abitudini di vita, come il mantenimento di una dieta sana.

E’ stato dimostrato che l’esercizio migliora il tono muscolare, così come il funzionamento del cuore e dei polmoni. Aiuta anche a ridurre lo stress e a raggiungere e mantenere il peso corporeo ideale.

Quando torni a casa, ti consigliamo di fare esercizio quotidiano. Suggeriamo di camminare 15-20 minuti ogni giorno, e aumentare gradualmente il tempo come tollerato.

Non riprendete l’esercizio fisico intenso o il sollevamento di pesi fino a quando non siete stati autorizzati a farlo dal team del trapianto.

Scuola e lavoro

Dovreste essere in grado di tornare a scuola o al lavoro entro due mesi. Il vostro team di trapianto vi aiuterà a decidere cosa è meglio per voi. Potreste voler discutere di una consulenza sulla carriera con l’assistente sociale del team del trapianto.

Guidare

Non sarete in grado di guidare per circa due o quattro settimane dopo il vostro trapianto. Dovreste parlare con il vostro medico prima di guidare per la prima volta dopo il vostro trapianto. Le dosi iniziali dei farmaci che prescriviamo possono causare tremori, debolezza e visione offuscata. Questi effetti collaterali, che spesso peggiorano nei primi mesi, rendono difficile maneggiare un’auto. Pertanto, vi raccomandiamo di astenervi dal guidare fino a quando non sarete autorizzati a farlo dal team del trapianto.

Viaggiare

I viaggi nei primi due o tre mesi dopo il trapianto non sono raccomandati. I viaggi al di fuori degli Stati Uniti continentali non sono raccomandati per i primi sei o dodici mesi. In seguito, se viaggiate in un paese sottosviluppato, consultate il vostro medico per quanto riguarda le vaccinazioni e se dovete evitare l’acqua o certi cibi in quell’area.

Auto-esame di routine

Lo sviluppo di certi tumori è più comune quando si assumono farmaci immunosoppressori. Per questo motivo, raccomandiamo un auto-esame mensile del seno e dei testicoli e controlli medici di routine. Lo striscio PAP, l’esame del seno, l’esame dei testicoli e lo screening del cancro della pelle dovrebbero essere fatti dal vostro medico ogni anno. Il vostro medico locale può eseguire questi test, ma i rapporti duplicati dovrebbero essere inviati al team dei trapianti per aiutarci con le vostre cure di follow-up.

Immunizzazioni e vaccinazioni

Post-trapianto, i vaccini annuali per l’influenza sono raccomandati dopo 1 anno. Se sono necessarie ulteriori vaccinazioni, si dovrebbero ricevere solo vaccinazioni con “virus morto”. Non si possono ricevere vaccini a “virus vivo”, come varicella o MMR, a causa del rischio di trasmissione. Bisogna fare attenzione al contatto con i membri della famiglia che sono stati immunizzati di recente, in particolare con i bambini che ricevono il vaccino contro la polio, perché il virus sarà sparso nelle loro feci.

Cura della pelle

Acne

Prednisone può causare acne su viso, petto, spalle, e/o schiena, inoltre la ciclosporina può rendere la pelle grassa in queste aree. Lavare accuratamente ogni area acneica tre volte al giorno, ogni giorno. Strofinando delicatamente con un panno bagnato e un sapone delicato aiuterà a rimuovere gli oli accumulati, la pelle morta e i batteri. Lo sfregamento vigoroso può irritare la pelle. Evita i saponi che contengono creme o oli (come Dove®, Tone®, o Caress®) perché aggraveranno l’acne. Risciacqua completamente il sapone dalla tua pelle per lasciare i pori aperti e puliti. Usa un asciugamano pulito ogni volta che ti lavi. Se la vostra pelle diventa eccessivamente secca, smettete di lavare quelle aree temporaneamente per permettere alla pelle di recuperare la sua naturale idratazione.

Se il lavaggio con il sapone non migliora o controlla l’acne, usate un mediatore per l’acne senza ricetta con perossido di benzoile (Oxy® 5 o Oxy® 10). Inizia applicando il perossido di benzoile al 5% una volta al giorno. Se il rossore e la desquamazione non sono eccessivi dopo tre giorni, applicalo due volte al giorno, lasciandolo gradualmente in posa per periodi di tempo più lunghi fino a lasciarlo in posa tutto il giorno. Potrebbe essere necessario utilizzare una preparazione di perossido di benzoile al 10% se l’acne non è controllata dalla preparazione al 5%.

Si raccomanda di non utilizzare la Retina A, una potente forma acida di vitamina A. Essa provoca un aumento della sensibilità al sole, che dovrebbe essere evitata perché si sta prendendo Prednisone.

Altri modi per controllare l’acne
  • Fare lo shampoo ai capelli e al cuoio capelluto frequentemente.
  • Tenere le mani lontano dal viso ed evitare di strofinare la pelle interessata.
  • Non usare cosmetici. Evitare l’uso di cosmetici ipoallergenici medicati destinati a coprire l’acne. Se ti trucchi, la tua acne probabilmente non migliorerà.
  • Non prendere o toccare la tua acne. Questo aiuterà a prevenire le infezioni. Se l’acne rimane un problema, parlacene. Un’acne grave o infetta deve essere trattata da un dermatologo.

Pelle secca

Se hai problemi di pelle secca, usa un sapone delicato e applica una lozione per il corpo dopo il bagno. Per la pelle gravemente secca o squamosa potrebbe essere necessaria una ricca lozione per il corpo come Alpha Keri®. Alpha Keri offre anche un eccellente olio da bagno. Ci sono molti buoni prodotti idratanti disponibili nella vostra farmacia locale senza prescrizione; cercate di trovare quelli che funzionano meglio per voi.

Tagli e graffi

Mantenete i tagli e i graffi minori puliti e asciutti lavandoli ogni giorno con acqua e sapone. Se vuoi, puoi applicare un antisettico come la soluzione Betadine®. Per tagli più grandi, morsi di cane o contusioni gravi si dovrebbe contattare il medico immediatamente.

Esposizione al sole

I destinatari di trapianti corrono un rischio sostanzialmente aumentato di sviluppare tumori della pelle e delle labbra, e questo rischio aumenta nel tempo (vedi sotto). Il prednisone rende la vostra pelle più sensibile al sole, quindi vi brucerete più facilmente, più velocemente e in misura maggiore rispetto a prima del trapianto. L’esposizione prolungata e ripetuta ai raggi ultravioletti del sole produce cambiamenti permanenti e dannosi per la pelle. Più scura è la vostra pelle, più protezione naturale avete contro le scottature e i danni alla pelle. Ma, tieni presente che ora puoi scottarti anche se sei nero perché i farmaci ti rendono più sensibile al sole.

Non avrai bisogno di alcuna cura speciale della pelle a meno che non sviluppi problemi di acne o pelle secca. Dovresti fare un bagno o una doccia tutte le volte che è necessario (ogni giorno o ogni due giorni) per mantenere la tua pelle pulita. È importante essere consapevoli che qualsiasi problema di pelle persistente richiederà una valutazione da parte di un dermatologo.

Il cancro della pelle è più comune nei destinatari del trapianto. Pertanto, si raccomanda di vedere un dermatologo su base annuale.

Cancro della pelle

A causa della maggiore sensibilità della tua pelle, è importante che tu veda un dermatologo su base annuale per lo screening del cancro della pelle. È anche essenziale che tu limiti la tua esposizione al sole, e che ti protegga con abbigliamento adeguato e creme solari quando sei all’aperto.

Segni premonitori di cancro della pelle sono qualsiasi ferita che sanguina, crosta, cresce, o non guarisce in poche settimane. Queste piaghe sono più probabili sulle parti esposte del corpo come il viso, il collo, la testa (specialmente se sei calvo), le mani e le braccia. Un neo che sanguina o cambia colore o dimensione deve essere esaminato immediatamente.

Le radiazioni solari responsabili dei tumori della pelle sono i raggi ultravioletti (UV), che sono presenti anche nei giorni nuvolosi e nelle zone d’ombra. Ti consigliamo di proteggere sempre la tua pelle dall’esposizione ai raggi UV. Evitare il sole di mezzogiorno (10:00-3:00) quando i raggi ultravioletti sono più forti. Il vetro dei finestrini delle automobili impedisce alla maggior parte dei raggi ultravioletti nocivi di raggiungervi. Per una protezione extra dal sole, indossate lozioni di protezione solare e balsamo per le labbra (SPF 15 o superiore), cappelli a tesa larga, maniche lunghe e pantaloni ogni giorno quando siete all’aperto.

Cura dei capelli

Prednisone spesso indebolisce la condizione dei vostri capelli. Lozioni a onde permanenti, tinte, tinture e decolorazioni possono causare la rottura dei capelli. Si consiglia di verificare con il proprio medico prima di fare una permanente o di colorare i capelli.

Tacrolimus (Prograf®), un farmaco anti-rigetto, può causare la perdita dei capelli. Il problema dell’aumento della crescita dei capelli è causato dalla ciclosporina e, in misura minore, dal prednisone ed è particolarmente fastidioso per le donne. È possibile rimuovere i peli con una crema depilatoria. Ce ne sono diverse sul mercato fatte apposta per il viso, ad esempio Sally Hansen®, Elizabeth Arden®, o Nair’s® Only for Facial Hair remover. Assicurati di testare la tua tolleranza al prodotto seguendo le indicazioni sulla bottiglia. I depilatori possono causare gravi irritazioni agli occhi, alle labbra e alle membrane mucose, quindi applicali con attenzione. Un modo più sicuro per diminuire l’aspetto dei peli in eccesso è quello di decolorare la crescita con una soluzione di perossido al 50%.

Attenzione

I pazienti devono essere particolarmente attenti quando usano questi prodotti su neonati e bambini perché la loro pelle tende ad essere più sensibile.

Cura degli occhi

È importante avere controlli annuali della vista con un oftalmologo. L’immunosoppressore prednisone può causare la cataratta e provocare cambiamenti nella vista. Dovreste programmare il vostro primo esame oftalmologico post-operatorio a sei mesi, o quando la vostra dose di prednisone è fissata a 10 mg al giorno.

Cura dei denti

Potreste aver ricevuto una consultazione dentistica durante il vostro workup pre-trapianto per essere sicuri che qualsiasi lavoro dentale necessario sarebbe stato completato prima del trapianto. Se è così, non è necessario fare lavori dentali di routine per almeno sei mesi dopo il trapianto. Questo include la pulizia dei denti. Comunque, se avete dolore ai denti o alle gengive, dovreste vedere il vostro dentista immediatamente.

Dopo il trapianto, dovete prendere un antibiotico quando fate un lavoro dentale, inclusa la pulizia e la lucidatura. Potete ottenere una lettera dall’Ufficio Trapianti per il vostro dentista per quanto riguarda la vostra prescrizione antibiotica.

È estremamente importante che pratichiate una buona igiene orale dopo il vostro trapianto. Lavatevi i denti una o due volte al giorno. Dovreste usare il filo interdentale dopo il trapianto, ma il filo può irritare le gengive e causare sanguinamento, quindi siate delicati.

Se il vostro lavoro dentale non è stato completato prima del trapianto, dovete vedere il vostro dentista per una valutazione nei primi mesi dopo il vostro ritorno a casa. Segui la procedura descritta qui sotto quando vai dal dentista.

  • Prendi un appuntamento
  • Fai esaminare la tua bocca e i tuoi denti dal dentista, ma non permettere né al dentista né all’igienista di prelevare, pulire o lucidare i tuoi denti. Se ulteriori pulizie o lavori dentali sono necessari, gli antibiotici devono essere presi.
  • Fate fare al dentista delle radiografie se necessario.
  • Fissate tutti gli appuntamenti necessari il più vicino possibile quando il vostro dentista sa che lavoro deve essere fatto.

Se siete sotto prednisone, la dose dovrebbe essere il più bassa possibile quando il lavoro dentale è fatto per ridurre la possibilità di infezione e sanguinamento, e per migliorare il processo di guarigione. Ma non evitare le visite dentistiche solo perché la tua dose di prednisone è ancora alta. È meglio avere denti e gengive sani che permettere che si infettino.

Se lei o il suo dentista avete delle domande, contattate l’ufficio trapianti per ulteriori informazioni al (212) 305-6469.

Fumo

Le consigliamo vivamente di non fumare. Il fumo danneggia i polmoni, mettendovi a maggior rischio di infezioni polmonari, tra cui bronchite, enfisema e polmonite. Aumenta anche il rischio di sviluppare il cancro.

Il cancro è una delle principali cause di morte dopo il trapianto e il fumo aumenta drammaticamente il rischio di sviluppare il cancro ai polmoni dopo il trapianto. Il fumo diminuisce la capacità dei tuoi globuli rossi di trasportare ossigeno, quindi meno ossigeno raggiunge tutti i tuoi tessuti e questo diminuisce la tua capacità di guarire. Il fumo restringe i vasi sanguigni, specialmente quelli delle gambe, delle braccia e del cuore. Aumenta anche l’acido nello stomaco che ritarda o impedisce la guarigione di qualsiasi ulcera che puoi sviluppare. Tutti questi problemi sono ancora più gravi negli individui che assumono farmaci immunosoppressori.

Consigli per aiutarti a smettere
  • Evita le bevande che contengono caffeina. La caffeina, che si trova nel caffè, nel tè e in molte bibite, può stimolare la voglia di fumare di nuovo.
  • Bevi più liquidi e mangia frutta durante i tuoi primi tre giorni senza fumare. I liquidi corporei dei fumatori hanno alte concentrazioni di nicotina; quando queste concentrazioni diminuiscono la voglia di nicotina aumenta. I liquidi extra possono agire come un’alternativa alle sigarette e aiutare la nicotina ad uscire dal tuo corpo.
  • Usa la respirazione profonda. Quando la voglia di fumare colpisce, dovresti fare dei respiri lenti e profondi. Questo ti aiuterà a rilassarti abbastanza a lungo per decidere consapevolmente di non fumare. Aiuterà anche a rifornire di ossigeno il tuo cervello e il resto del corpo. Fai un respiro profondo con la bocca spalancata, piegati in vita ed espira; ripeti due o tre volte. Fermati se cominci a sentire le vertigini
  • Prendi le tue vitamine. Prendere una vitamina B può aiutare a diminuire il nervosismo e gli sbalzi d’umore che possono verificarsi quando si cerca di smettere di fumare. Prendi la vitamina C se non sei in grado di mangiare frutta. Ricordati di consultare il tuo medico prima di prendere vitamine.
  • Fai esercizio regolarmente. Un allenamento aerobico, come camminare velocemente, può migliorare la capacità polmonare e il tono vascolare, e aiutare a prevenire la depressione. Consultate il vostro medico o fisiologo dell’esercizio prima di iniziare qualsiasi programma di esercizio.
  • Unitevi a un gruppo per smettere di fumare. Questi gruppi possono essere utili per discutere i sentimenti e imparare da altri nella stessa situazione. Controlla le Pagine Gialle o la sezione locale della società del cuore, dei polmoni o del cancro per trovare un gruppo conveniente.
  • Prova a usare la gomma Nicorette® o un cerotto alla nicotina per aiutarti a diminuire la voglia di fumare.

Non è facile smettere di fumare. Potresti diventare ansioso o irritabile. Potresti sviluppare mal di testa, nervosismo, vertigini, crampi muscolari, affaticamento, sonnolenza, aumento della sudorazione, così come difficoltà a focalizzare la tua attenzione, perdita di appetito, aumento del desiderio di cibo, o un intenso desiderio di fumare. Tuttavia, se vi attenete alla vostra decisione di non fumare, romperete un’abitudine che sta danneggiando la vostra salute e, col tempo, i sintomi di “astinenza” diminuiranno e vi sentirete meglio che mai.

La vostra capacità di scegliere di non fumare diventa più forte ogni volta che ripetete la scelta. Invece di pensare a quanta voglia hai di fumare, ricordati degli effetti nocivi del fumo e dei benefici per la salute che avrai senza fumare.

Attività sessuale

La sessualità è una parte importante di ciò che sei come persona. È più di un rapporto sessuale. La sessualità coinvolge come ti senti su te stesso come uomo o donna, il dare e ricevere piacere sensuale (sentire), il desiderio di vicinanza con un’altra persona, e il rilascio della tensione sessuale.

La sessualità di una persona è influenzata quando ha un’insufficienza renale. Questo è causato da una varietà di ragioni. Gli uomini possono sperimentare l’impotenza (problemi a ottenere o mantenere l’erezione) e una diminuzione del desiderio sessuale (libido). I cicli mestruali delle donne possono diventare irregolari o fermarsi completamente.

Alcuni pazienti prendono farmaci per la pressione sanguigna che possono interferire con la funzione sessuale. Questi farmaci possono causare sonnolenza e affaticamento, oltre alla diminuzione del desiderio sessuale, irregolarità del ciclo mestruale, e/o diminuzione della lubrificazione vaginale. A volte, anche se il corpo funziona normalmente, l’esperienza sessuale non è piacevole. Alcuni pazienti hanno trovato utile parlare con un consulente e questo può essere organizzato dal team del trapianto.

Il trapianto di rene può migliorare alcuni aspetti del vostro funzionamento sessuale. La fatica cronica dovrebbe diminuire e rendere la vita sessuale più piacevole. Gli uomini avranno in genere meno problemi nell’ottenere e mantenere un’erezione. Una donna può riprendere il suo ciclo mestruale e una gravidanza è spesso possibile.

Dopo il trapianto di rene, tuttavia, alcune cose potrebbero non migliorare. Potreste avere ancora bisogno di farmaci per la pressione sanguigna e questi potrebbero influenzare il vostro funzionamento sessuale. Parlate con il vostro medico o infermiere se siete preoccupati per i vostri farmaci per la pressione sanguigna. Il tuo medico potrebbe essere in grado di cambiare le tue medicine per minimizzare o eliminare gli effetti collaterali che influenzano la tua attività sessuale, pur continuando a controllare la tua pressione sanguigna.

La sessualità può anche essere influenzata dalle medicine che prendi per prevenire il rigetto se causano alcuni effetti collaterali. Questi potrebbero includere lo sviluppo di una “faccia da luna”, acne, lividi, e/o aumento dei peli sul corpo. Se una persona si sente meno attraente a causa di questi cambiamenti, potrebbe sentirsi meno interessata al sesso. Parlare con il medico o l’infermiere di come diminuire gli effetti collaterali può essere d’aiuto.

È comune per chi riceve un trapianto riprendere uno stile di vita più normale, compresa l’attività sessuale, quando si riprende. La funzione sessuale può non essere stata una parte importante della vostra vita prima del trapianto, ma ora può essere in cima alla vostra agenda. Non è insolito preoccuparsi di qualcosa che non era familiare nel vostro recente passato, ma che ora sta assumendo una nuova importanza. Potreste anche essere preoccupati per la sicurezza del vostro nuovo rene durante i rapporti sessuali.

Le donne che usano farmaci immunosoppressori possono sviluppare infezioni del tratto urinario con i rapporti sessuali perché sono più inclini alle infezioni, e a causa della vicinanza della vagina, dell’uretra e dell’ano. Per evitare infezioni, è importante lavarsi bene dopo i movimenti intestinali e pulirsi da davanti a dietro. Urinare prima e dopo il rapporto sessuale e bere molta acqua può aiutare a prevenire le infezioni del tratto urinario. I sintomi dell’infezione del tratto urinario sono bruciore durante la minzione, urina maleodorante o torbida, febbre o minzione frequente. Contatta l’ufficio del tuo medico locale per una diagnosi e un trattamento adeguati.

Anche se non hai periodi mestruali regolari, è ancora possibile rimanere incinta. È importante usare un qualche tipo di controllo delle nascite per evitare una gravidanza indesiderata. Le scelte raccomandate sono il diaframma, la spugna e/o il preservativo. Usati correttamente, con gelatine o creme spermicide, sono molto efficaci. C’è un rischio maggiore di sviluppare un’infezione del tratto urinario se si usa un diaframma. Se avete domande o dubbi sul controllo delle nascite, parlatene con l’equipe del trapianto.

Gravidanza

Alcune persone vogliono mettere su famiglia dopo aver avuto un trapianto di rene e aver recuperato la salute. Per molte donne questo è possibile, ma ci possono essere maggiori rischi per la madre e il feto. Se si pianifica una gravidanza, è importante discutere i potenziali rischi con i membri del team del trapianto in modo da poter prendere la decisione giusta per voi e la vostra famiglia. Gli aggiustamenti dei farmaci sono spesso necessari.

Il programma di trapianto non raccomanda una gravidanza entro il primo anno dopo il trapianto.

Salute psicologica

Una malattia grave come quella che hai vissuto può creare molti stress personali e familiari. Per aiutare lei e la sua famiglia a fare i necessari adattamenti, abbiamo un assistente sociale e uno psichiatra disponibili per la consultazione. Sono disponibili quando siete in ospedale o in clinica per aiutarvi con le preoccupazioni che sorgono dopo il vostro trapianto.

Il nostro team di trapianto può aiutarvi con: pianificazione del lavoro o riabilitazione; stress familiari, come conflitti genitori-figli, conflitti coniugali e cambiamenti nel funzionamento sessuale; e preoccupazioni finanziarie, come domande su Medicare, invalidità e assicurazione.

Il vostro assistente sociale valuterà i vostri bisogni, vi indirizzerà ad un’agenzia nella vostra comunità di origine, o fornirà una consulenza diretta se le circostanze e la distanza lo permettono. Potresti essere in grado di risolvere molte domande parlando con l’assistente sociale. Se avete bisogno di una consulenza specializzata, vi aiuteremo a trovare alternative appropriate.

La vostra guida al trapianto di rene:
Il tuo trapianto di rene | Visite di controllo dopo l’intervento chirurgico di trapianto di rene | Ripresa della vita dopo il trapianto di rene | Rigetto dell’organo dopo il trapianto di rene | Alimentazione dopo il trapianto di rene | Farmaci immunosoppressori | Infezione dopo il trapianto di rene

Il trapianto è una procedura che cambia la vita. Siamo qui per essere i vostri partner ad ogni passo del cammino. Chiamaci al (212) 305-6469 per iniziare oggi, o iscriviti con uno dei nostri moduli online:
Ho bisogno di un trapianto ” | Voglio donare il mio rene”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *