Quando MS Paint dominava il mondo del fandom: Un webcomic innovativo, 10 anni dopo

Ingrandisci / Il creatore di webcomic Andrew Hussie ha rotto ripetutamente la quarta parete in molte delle sue creazioni. Qui, ha disegnato se stesso accanto a una persona chiamata “Ms. Paint”, un gioco sul fatto che le sue creazioni facevano parte della collezione “MS Paint Adventures”.
Andrew Hussie

Ritornate all’Internet di 10 anni fa e troverete un’era che aveva senso per un webcomic strano e amato come Homestuck. Ha debuttato nell’aprile 2009 come uno specchietto per le allodole dell’appassionato creatore di webcomic Andrew Hussie, e la sua modesta premessa – quattro amici adolescenti che giocano a un videogioco – avrebbe potuto essere una miniserie di fumetti da una botta e via. (Il suo arrivo all’interno dell’appropriato MS Paint Adventures, o MSPA, ha parlato della sua modestia.)

Da lì, la serie si è gradualmente espansa fino a diventare una storia epica di science fantasy su bambini di diverse culture che diventano adulti senza la supervisione degli adulti. Imparano a lavorare insieme nonostante le differenze culturali, i traumi individuali e la sensazione di isolamento che deriva dall’essere un adolescente in un mondo che cambia rapidamente e, nel farlo, sfidano un malvagio viaggiatore del tempo con il potere di creare un universo nuovo e “migliore”.

Vedi altro

Homestuck è un prodotto del suo tempo. È costruito sui tropi mediatici di quando è stato scritto, e la sua estetica si è evoluta con i gusti di Internet, dalle battute sui programmi televisivi e i giochi d’avventura ai riferimenti ai social media e agli anime quando la storia si è conclusa nel 2013. Ma una cosa che è rimasta costante e che ha dato un tono al modo in cui i creatori avrebbero operato online negli anni successivi è la stretta relazione tra l’autore di Homestuck e i suoi fan.

Stai attento a quello che desideri, fan

Hussie è sempre stato molto consapevole dei suoi lettori, e il suo rapporto con loro è stato complicato. Come i suoi fumetti precedenti, l’inizio di Homestuck si basava molto sul contributo dei lettori attraverso una scatola dei suggerimenti, soprattutto per l’umorismo ma anche per far avanzare la trama. (La scatola dei suggerimenti non esiste più, ma la spiegazione di Hussie su come la usava in modo diverso per i diversi fumetti rimane su MSPA). Hussie spesso prendeva in giro i lettori che suggerivano ai personaggi di fare cose stupide, e usava un personaggio di paglia chiamato MSPA Reader come surrogato delle reazioni del pubblico.

Alla fine, Hussie cambiò marcia. Ha chiuso la scatola dei suggerimenti offrendo la spiegazione fantastica e fittizia che era stata distrutta dalla pioggia di meteoriti del fumetto. Ma le richieste continuavano ad arrivare sui social media, così Hussie ha deciso di riconoscerle con la crudele ironia incarnata da molti dei suoi personaggi. I fan facevano domande su personaggi che venivano menzionati brevemente o casualmente; Hussie li faceva cadere nella storia e poi trovava il modo di ucciderli. Lo ha fatto in modo più evidente con i cosiddetti personaggi “troll”, introducendo 12 di loro in rapida successione e poi permettendo a uno di loro di scatenarsi in una furia omicida e uccidere metà di questi nuovi personaggi, tra cui uno dei preferiti dai fan.

Pubblicità

Hussie si è preso la responsabilità di questa crudeltà attraverso un avatar intrappolato nel fumetto dalla quarta parete, che occasionalmente si è divertito nell’angoscia che ha causato ai suoi lettori. La morte nell’ambientazione di Homestuck è economica e reversibile, quindi spesso sembrava che Hussie stesse minacciando di uccidere personaggi amati – o di tenere i lettori in sospeso per la loro resurrezione. La tirannia di Hussie non ha fatto nulla per diminuire il suo appeal sui fan impegnati. Ma quell’apparente crudeltà nascondeva una lezione sorprendente che si è rivelata essere un tema centrale di Homestuck.

Stabilendosi come personaggio della serie che poteva parlare direttamente ai suoi fan, Hussie ha collegato l’universo di Homestuck con il mondo reale e ha creato un’opportunità sia per i suoi fan che per i suoi personaggi di condividere il suo potere di narratore – o addirittura di rubarlo.

Chi sta raccontando la storia?

In ogni momento di Homestuck, chi sta narrando e quali sono i suoi pregiudizi? Le risposte a queste domande sono diventate improvvisamente importanti quando il controllo della storia è stato rubato dall’avatar di Hussie nella storia. La narrazione è stata presa da Doc Scratch, una bambola animata con una testa di palla da biliardo senza caratteristiche che stava preparando l’universo per l’arrivo del suo creatore, il malvagio viaggiatore del tempo Lord English – sia un riferimento a Richard “Lord British” Garriot dei giochi Ultima che una metafora estesa del biliardo di cui Doc Scratch faceva parte. Doc Scratch è stato superficiale, fornendo poche informazioni con molte parole al fine di fuorviare il lettore. Hussie alla fine divenne abbastanza frustrato da rubargli la storia, dando inizio a una serie di battaglie tra Hussie e i suoi personaggi per il controllo.

La più importante di queste battaglie fu con Caliborn, una versione più giovane di Lord English che era un avatar per un tipo particolarmente abusivo di fan della vita reale. Caliborn ha manipolato e ucciso sua sorella gemella Calliope, che rappresentava un fandom più gentile e basato sulla comunità, e alla fine ha ottenuto il potere di rimodellare lo spaziotempo come voleva, iniziando con l’uccidere l’avatar di Hussie in uno spettacolare esempio di Morte dell’Autore.

Pubblicità

Ma anche con Hussie morto, Lord English non ha “vinto”, come da storia di Homestuck. E il modo in cui ha perso si è basato sul modo in cui Hussie ha rotto la quarta parete per condividere il controllo narrativo non solo con i suoi personaggi ma anche con i suoi fan.

La verità agli occhi di molti osservatori

Un esercito di fantasmi provenienti da linee temporali e fanfiction di Homestuck senza uscita, pronti a combattere il personaggio malvagio della serie, Lord English.

La struttura dell’universo di Homestuck permetteva esplicitamente la fanfiction. Si appoggiava al tropo fantascientifico delle dimensioni multiple all’interno delle sue impostazioni, usando “dreambubbles” per esplorare linee temporali alternative. Alcune delle storie canoniche del fumetto si sono intrecciate con queste dimensioni, ed esplorarle è diventato più importante per la storia nella seconda metà del ciclo di Homestuck. Questo fu importante per il fandom, perché fu anche il momento in cui Hussie iniziò ad aggiornare il fumetto più sporadicamente.

Durante le lunghe pause di Homestuck, il fandom iniziò ad essere creativo. Non solo scrissero una vasta gamma di fanfiction, come è normale per Internet, ma ne pubblicarono molte come webcomic che assomigliavano molto a Homestuck. Hanno anche usato lo stile visivo di Homestuck, dominato da immagini disegnate a mano accompagnate da dialoghi estesi, per scrivere storie originali. Le bolle di sogno erano popolate dall’immaginazione dei fan. Opportunamente, la fine ufficiale di Homestuck è stata in parte illustrata da freelance del fandom, e ha accolto tutte queste linee temporali alternative nello spazio di possibilità canonico di Homestuck. In termini di Homestuck, i fan hanno armato gli spiriti delle bolle di sogno per combattere Lord English.

Pubblicità

In una svolta agrodolce, questo esercito di spiriti è stato ispirato a combattere dal fantasma di una linea temporale alternativa Calliope. È riuscita a sconfiggere la sua versione di Caliborn, poi ha scoperto che non poteva vincere la loro partita senza i suoi poteri e si è sacrificata in modo che il suo fantasma potesse aiutare gli altri eroi della serie a sconfiggere Lord English. Sapere del suo sacrificio non solo ha ispirato i protagonisti di Homestuck, ma ha anche ispirato i lettori a creare le loro storie e a rappresentarsi nel mondo di Homestuck.

La linea temporale di Homestuck di silenzi sempre più lunghi punteggiati da esplosioni di attività ha inavvertitamente venduto al suo pubblico uno dei suoi temi più grandi: che le scelte di ognuno sono importanti. Hussie può aver giocato con i suoi fan, rendendoli brutalmente consapevoli di non avere alcun controllo sulla storia che amavano, ma alla fine ha dato loro quel controllo, intenzionalmente o no, e l’universo di Homestuck è più ricco per questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *